Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Rassegna Stampa

Maitland-Niles subito disponibile: “Voglio farvi vedere chi sono”

L’inglese subito a disposizione

Grazie ai tifosi per il supporto che mi hanno già dimostrato. Speriamo di fare grandi cose da qui alla fine di questa stagione“. Sono queste le prime parole da romanista di Ainsley Maitland-Niles, il cui acquisto in prestito dall’Arsenal fino al prossimo 30 giugno è stato ufficializzato ieri.

Al club inglese andranno subito 500 mila euro più eventuali bonus. L’esterno classe 1997 ha scelto la maglia numero 15, ieri si è allenato con i nuovi compagni agli ordini di Mourinho e oggi sarà a disposizione per il match contro la Juve. “Sono entusiasta di essere qui e non vedo l’ora di cominciare. Voglio dare il mio contributo alla squadra e dimostrare che tipo di giocatore sono“.

Soddisfatto anche il general manager Tiago Pinto, che entro un paio di giorni conta di regalare a Mourinho anche Sergio Oliveira (proseguono senza sosta i contatti con il Porto), che ha già detto sì alla proposta giallorossa: “Maitland-Niles è un calciatore giovane che risponde ai requisiti che cercavamo per rinforzare la squadra e che sa ricoprire diversi ruoli. Quando abbiamo parlato con Ainsley siamo rimasti colpiti dal suo entusiasmo di unirsi al nostro gruppo e di mettersi a disposizione di Mourinho“. Lo scrive “Il Corriere della Sera”.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Rassegna Stampa