Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Rassegna Stampa

In trasferta 1.600 tifosi giallorossi: scatta l’allerta per il rischio incidenti

Pericolo incidenti in Inghilterra

I precedenti non sono beneauguranti. Il 17 settembre scorso infatti, prima e dopo la sfida di Europa League fra Leicester e Napoli, si sono registrati scontri violenti fra le due tifoserie, che portarono a 12 arresti e al sequestro di oggetti pericolosi.

Adesso, con 1.600 tifosi romanisti in arrivo, è ovvio che l’allerta sia alta, anche se non si può ancora parlare di allarme rosso. Se alcuni giallorossi arriveranno già oggi in Inghilterra, il grosso degli ultrà sbarcherà giovedì con tre charter, che ripartiranno subito dopo la partita. A differenza di altre gare europee, i biglietti stavolta saranno nominali e si potranno ritirare solo in un “meeting point” che sarà allestito giovedì.

La Digos, come sempre, veglierà per far sì che tutto proceda senza problemi, ma è inutile dire che l’Inghilterra evoca i terribili incidenti occorsi contro gli ultrà del Manchester United nell’aprile 2007 (sia in Inghilterra che a Roma) e nell’aprile 2018, che portò il tifoso dei “reds” Sean Cox a cadere in coma, prima di affrontare una lunga riabilitazione. In quelle due occasioni, dalle coltellate agli scontri in strada, le frange più violente di entrambe le tifoserie dettero il peggio. Anche per questo a Leicester l’attenzione sarà grande. Lo scrive “La Gazzetta dello Sport”.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Rassegna Stampa