Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Rassegna Stampa

Castagne: “Stiamo attenti a Zaniolo. Mourinho è imprevedibile. Non azzardo un pronostico”

Timothy Castagne ha rilasciato alcune dichiarazioni in vista del match di domani tra Leicester e Roma

Timothy Castagne, ex-Atalanta attualmente al Leicester, ha rilasciato un’intervista ai microfoni di Il Messaggero. Ecco le parole del difensore belga:

Gli infortuni, pensando anche a Vardy, hanno pesato non poco nella stagione opaca del Leicester.

Senza dubbio, ma onestamente abbiamo commesso qualche passo falso anche quando eravamo al completo. L’annata è stata deludente, ma la Conference League può renderla meno amara, sebbene il rendimento negativo in campionato resti.

Leicester-Roma viene considerata una finale anticipata.

Sicuramente è una sfida affascinante e durissima. Per noi rappresenta la chance per conquistare la finale e puntare il primo trofeo europeo del club, ma mi riesce davvero impossibile azzardare un pronostico.

La Roma è nelle mani di José Mourinho.

Parliamo di un grandissimo tecnico, che ha lavorato in club prestigiosi e allenato campioni importanti. Anche Mourinho è imprevedibile. Da lui devi sempre aspettarti il colpo a sorpresa.

Abraham si è adattato subito al calcio italiano, segnando 24 gol.

In serie A non è facile ottenere questi numeri per un attaccante appena sbarcato nel vostro paese. Tammy è un centravanti di ottime qualità.

La Roma è anche Zaniolo: si è messo alle spalle due infortuni seri e contro il Bodo ha vissuto una serata straordinaria.

Zaniolo è fortissimo. Mi piace il suo modo di giocare, in verticale, puntando la porta. Ha forza fisica e velocità. Mi ricorda Federico Chiesa.

Qual è il rischio maggiore per il Leicester in questa doppia sfida?

L’errore da non commettere è quello di sottovalutare la Roma. Qualcuno potrebbe pensare che l’innegabile differenza tra Premier e serie A possa favorire il Leicester, ma non è così.

Dal punto di vista tecnico, dov’è la vera differenza tra il campionato inglese e quello italiano?

In Premier, ogni partita è davvero una battaglia. Il livello generale è elevato. Non puoi snobbare nessuno.

Il Leicester si aggrappa a Jamie Vardy: secondo i rumors di queste ore destinato a partire titolare.

Vardy è una leggenda di questo club. È un grandissimo centravanti. La sua carica può portarci in finale.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Rassegna Stampa