Resta in contatto
Sito appartenente al Network

L'angolo dell'avversario

Lookman: “Abbiamo giocato bene con la Roma. All’Olimpico ci attende un’atmosfera fantastica” (VIDEO)

Le dichiarazioni dell’attaccante delle Foxes

Dopo il pareggio di ieri sera, ha parlato ai microfoni ufficiali l’attaccante degli inglesi Ademola Lookman. Ha parlato del match di ieri sera e della partita di ritorno allo stadio Olimpico. Di seguito le sue parole.

1-1 contro la Roma, come è stato il match?

“La partita è stata buona, una semifinale di una competizione europea è sempre un match speciale. Abbiamo giocato bene e mostrato le nostre qualità. Proveremo a vincere la prossima settimana”.

Hai segnato in semifinale, parlaci del gol.

“Barnes è andato sul fondo ed io ho provato ad inserirmi in area per il tap-in. Alla fine il pallone è arrivato ed è andata bene così”.

In occasione del gol hai lottato contro un difensore, sembrava fosse wrestling.

“Sì, cercavo di liberarmi per toccare il pallone e spedirlo in porta. Ce l’ho fatta”.

Il boato dei tifosi dopo il tuo gol è stato incredibile.

“Il pubblico ci ha dato molta energia, soprattutto nel secondo tempo. Questa è una cosa positiva”.

Dopo il gol, l’inerzia della partita sembrava in favore del Leicester.

“Sì, era dalla nostra parte, ma anche loro ci hanno creato qualche problema”.

Sembrava una di quelle partite in cui le cose non vi stavano riuscendo, è stato frustrante?

“Quando le cose non riescono bisogna continuare ad andare avanti e lottare fino al fischio finale. Questa è la mia natura. Nel secondo tempo le cose sono andate meglio”.

Tra 7 giorni ci sarà il ritorno allo Stadio Olimpico e saranno presenti 70 mila spettatori. Sarà qualcosa di veramente emozionante.

“Ci sarà un’atmosfera fantastica, ma dobbiamo pensare partita per partita e domenica giochiamo un match di Premier League e dopo ci concentreremo per ottenere un risultato positivo a Roma.”

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da L'angolo dell'avversario