Resta in contatto

Rassegna Stampa

Mourinho spinge per Dybala. Il Psg ha offerto Wijnaldum

La Joya ora è più vicina, da Parigi propongono l’olandese per il centrocampo

Le voci si rincorrono, aumenta l’attesa: Paulo Dybala è sul mercato e cerca squadra. La Roma è alla finestra e quasi per esclusione viene visto da più parti come il club più vicino a chiudere l’affare. Da un lato l’Inter è in overbooking in attacco, dall’altro il Napoli si è impantanato sui diritti d’immagine. Il problema paradossalmente non sembrerebbe nemmeno l’ingaggio, anche se la Joya dovrebbe comunque venire incontro ai giallorossi. Lo scoglio, per adesso, rimangono le commissioni dopo la stretta imposta dai Friedkin la scorsa estate.

Mourinho, che ha già parlato con l’argentino, sta provando a spingere sull’acceleratore e lo vorrebbe al di là di come andrà a finire la vicenda Zaniolo. Il ragionamento del portoghese è semplice: Paulo si può prendere ora. Fra 10 giorni potrebbe diventare un rimpianto. E’ stato offerto Wijnaldum, ma al Psg ha uno stipendio da 10 milioni l’anno che sarebbe difficile ammortizzare anche con il decreto crescita. Con il Sassuolo la trattativa per Frattesi è arenata: gli emiliani lo valutano 32 milioni, da cui va decurtato il 30% del cartellino di proprietà della Roma. La differenza con l’offerta della Roma (15 milioni più Volpato) può essere colmata con la cessione di Villar al Monza o Kluivert in Francia al Lione. Lo scrive Il Messaggero.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Rassegna Stampa