Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Rassegna Stampa

Wijnaldum c’è. Tottenham su Zaniolo

Ultimi dettagli per l’arrivo dell’olandese

Ormai bisogna solo capire quando. Georginio Wijnaldum ha già salutato i compagni del Psg e sta per diventare un giocatore della Roma. Pinto ha lavorato tutta la giornata di ieri sull’affare, senza riuscire ancora a chiudere la trattativa. Ma ormai ci siamo, nonostante qualche resistenza dei parigini che puntano a partecipare il meno possibile al pagamento dell’ingaggio dell’olandese. L’operazione si dovrebbe chiudere con un prestito con diritto di riscatto, senza l’inserimento dell’obbligo.

Nel frattempo la Roma attende un’offerta formale del Bologna per Shomurodov. I giallorossi vogliono cederlo a titolo definitivo e non accettano il prestito con diritto di riscatto, occhio al possibile inserimento di Torino e Wolverhampton.

Sul mercato ci resta anche Veretout (occhio alla Juve), costretto ad allenarsi a parte alla ripresa di ieri per un fastidio all’adduttore: sono escluse lesioni. Farà qualche giorno di lavoro individuale anche Zalewski, reduce da una lieve distorsione alla caviglia col Tottenham, ma sta già meglio. Proprio gli inglesi, tramite Paratici, hanno preso informazioni su Zaniolo. Nessun contatto per adesso con la Roma, ma la situazione va monitorata. Infine il giovane Faticanti sta per firmare il rinnovo fino al 2026. Lo scrive “Il Tempo”.

1 Commento
Subscribe
Notificami
guest

1 Commento
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Rassegna Stampa