Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Rassegna Stampa

Finalmente Belotti. Camara in mediana

In arrivo il Gallo, si avvicina il centrocampista

Forse faranno in tempo a salutarsi a Trigoria, altrimenti la prima stretta di mano tra lo Special One e il suo nuovo centravanti arriverà dopo la trasferta di Torino. Perché nel giorno in cui José Mourinho lascerà la Capitale in vista del big match di domani in casa della Juventus, Andrea Belotti vivrà i suoi primi momenti da giocatore della Roma. O almeno inizierà a respirare l’aria di quella che sta per diventare la sua nuova città, visto che per l’ufficialità potrebbe arrivare tra domenica e lunedì.

Il Gallo è pronto a sbarcare a Ciampino e, già oggi, il giocatore dovrebbe ricevere il via libera del club giallorosso per imbarcarsi sul un volo che sancirà l’inizio della sua nuova avventura. Per autorizzare la partenza del centravanti si attende soltanto la partenza di Felix Afena Gyan, che già oggi dovrebbe lasciare il Fulvio Bernardini per svolgere le visite mediche con la Cremonese.

L’accordo con il club neopromosso è stato raggiunto nella serata di ieri e prevede la cessione a titolo definitivo del ghanese per 6 milioni di euro, a cui potrebbero aggiungersene altri 4 nel caso in cui scattassero eventuali bonus.

Oggi Tiago Pinto raggiungerà Dan Friedkin ad Istanbul – volato in Turchia causa assemblea dell’Eca – per assistere al sorteggio dei gironi di Europa League. Nel frattempo però, l’uomo del mercato giallorosso sta portando avanti un’operazione che dovrebbe consentire a Mourinho di accogliere in tempi brevi il sostituto di Wijnaldum.

Da un paio di giorni infatti Pinto ha allacciato i contatti con l’Olympiacos per provare a portare in Italia Mady Camara. La Roma, che vorrebbe provare a prendere il guineano classe ’97 con la formula del prestito oneroso con diritto di riscatto, ha già messo sul piatto un’offerta da 1+7. Da Atene invece insistono per inserire l’obbligo di riscatto (anche a condizioni non semplici), ma la trattativa procede spedita e la fumata bianca potrebbe arrivare a stretto giro. Lo scrive “Il Tempo”.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Rassegna Stampa