Resta in contatto

Rassegna Stampa

Operazione Maksimovic: un gigante in più per arricchire la difesa della Roma

L’ex Napoli potrebbe allungare le rotazioni in difesa

Intendiamoci, è bene chiarirlo subito. Non è che se ci fosse stato Nikola Maksimovic la Roma non avrebbe perso contro Udinese e Ludogorets. Ma sicuramente avrebbe dato una mano, come potrà darla in futuro se dovesse sbarcare in giallorosso. Già, perché il difensore serbo è il nome su cui si sta concentrando l’attenzione romanista in queste ultime ore, per provare a dare l’ultimo regalo di mercato a Mourinho e allungare la rosa dei difensori centrali.

Maksimovic sarebbe un buon compromesso, perché è svincolato, non costa niente e ha un ingaggio tutto sommato accessibile per i conti di Trigoria. Al Napoli fino a due anni fa guadagnava circa 1,2 milioni di euro, stipendio era salito a 1,7 più bonus con il Genoa, co cu a giugno ha però rescisso il contratto che aveva scadenza nel 2024.

Considerando che due mensilità e mezzo se ne sono già andate via e probabilmente in questo momento il difensore serbo si accontenterebbe anche di un ingaggio di 1,4-1,5 l’anno, si capisce come l’occasione possa essere propizia. Può giocare anche come terzino destro. Certo, un terzino bloccato, molto difensivo, da schierare eventualmente nella difesa a quattro. Lo scrive La Gazzetta dello Sport.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Rassegna Stampa