Resta in contatto
Sito appartenente al Network

News

Ranieri: “Mourinho sta facendo molto bene. Scudetto? La Roma lotterà fino alla fine”

L’ex allenatore giallorosso si è soffermato sul momento del calcio italiano e sulle possibili pretendenti al titolo

Claudio Ranieri è intervenuto nel corso del Festival dello Sport di Trento targato “La Gazzetta dello Sport”. L’ex tecnico giallorosso ha parlato anche della Roma e di Mourinho:

“Scudetto? Impossibile prevedere prima la vincitrice finale, specialmente quest’anno con l’interruzione per i Mondiali. Milan e Napoli hanno iniziato bene. L’Atalanta, che sembrava avesse cambiato parecchio, è lì al vertice. Inter e Juventus hanno iniziato col freno a mano tirato, ma sono squadre che non possono stare dietro, oltre alla Roma di Mourinho che lotterà fino alla fine. Se la giocheranno tutte, forse fino all’ultima giornata. Il calcio italiano? Difficile dire quale sia il problema. Tra tutti i giocatori che si stanno formando forse ci manca il goleador. Immobile in Serie A è fenomenale, ma a livello internazionale forse non è adeguatamente supportato. La base della Nazionale è valida, Mancini sta facendo molto bene, all’Europeo ci ha fatto divertire tanto. Manca probabilmente quella fantasia che in passato davano giocatori come Totti, Del Piero, Riva. Oggi, rispetto al passato, la cura verso i giovani è minore, in relazione alle possibilità che essi hanno nelle grandi squadre”.

“Tra gli allenatori italiani Pioli e Spalletti mi intrigano più di tutti. Spesso Spalletti lo capisco poco quando parla, ma è bravo e fa giocare benissimo la squadra. Mourinho? Sta dando ciò che ci si aspettava. l’Olimpico è sempre pieno, sta cercando di modellare una squadra che lo segue, per me sta facendo molto bene. Fuori dall’Italia quello che mi intriga di più è certamente Klopp, ha una personalità molto forte e mi piace davvero tanto”

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da News