Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Le pagelle di Siamo la Roma

PAGELLE – Inter-Roma 1-2: Paulo inventa, Chris accende le luci (giallorosse) a San Siro

La Roma sbanca San Siro!

RUI PATRICIO 5

Il risultato non salva la sua prestazione: il tiro di Dimarco è preciso ma decisamente debole, il pallone gli passa sotto. Deve pagare una cena a Dybala e Smalling.

Trigoria

MANCINI  6,5

Gara da gladiatore, sempre pronto alla battaglia. Il suo anticipo su Dzeko vale la punizione dal quale nasce il gol di Smalling. Caparbietà e sacrificio.

SMALLING  7,5

Sontuoso, al limite dell’impeccabile. Poi continua ad avere il vizietto di segnare gol da 3 punti. A fine gara parla pure italiano. Chris, we felt in love with you.

IBANEZ  7

Difende, riparte, prova ad impostare. E quando parte palla al piede è un piacere per gli occhi.

CELIK  6

Non aveva un cliente facile dalla sua parte, se la cava con mestiere.

CRISTANTE  6,5

Fonseca, Mourinho o Mancini. A lui non rinuncia nessuno. Un motivo, alla fine, ci sarà.

MATIC 6,5

Prima mezz’ora in apnea, poi sale in cattedra.

SPINAZZOLA  6,5

Dumfries è tra gli esterni più forti del campionato. Ma la giocata decisiva é la sua, con l’assist per Dybala. Bravo Leo.

Zaniolo

ZANIOLO 6

Una gara generosa, fatta di corsa e falli rimediati.

PELLEGRINI  6,5

Non al 100% della condizione, stringe i denti per guidare la sua Roma al successo. Pennella il pallone per la testa di Smalling.

DYBALA 7,5

La Joya, il grande rimpianto dell’Inter. Doveva essere la sua notte, lo è stata. Un messaggio chiaro a Scaloni.

ABRAHAM  5,5

Dai gol divorati con l’Atalanta a quello sprecato nel finale. Non è un momento felicissimo, l’iniziale panchina lo conferma.

BELOTTI 6

Ingresso in campo generoso. Tante giocate utili.

CAMARA  6

Polmoni da mettere al servizio della squadra e anche la personalità di provare il tiro su punizione dalla distanza.

MOURINHO  7

La prima mezz’ora sembra il remake della sfida dell’Allianz Stadium. Poi Dybala stappa gara e prestazione. E la Roma ne esce fuori con fame e personalità.

 

2 Commenti
Subscribe
Notificami
guest

2 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Le pagelle di Siamo la Roma