Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Roma Primavera

Guidi: “Con la Juve partita stimolante, il nostro focus deve essere sulla prestazione” (VIDEO)

Le parole del tecnico della Roma Primavera

Domani alle ore 13 la Roma Primavera affronterà la Juventus. Federico Guidi, allenatore giallorosso, è intervenuto ai canali ufficiali del club alla vigilia della sfida. Queste le sue parole:

 

“Sicuramente veniamo da un trend positivo. Abbiamo manifestato in queste prime 11 partite un percorso di miglioramento che i ragazzi hanno fatto lavorando quotidianamente con abnegazione e concludiamo questo mini ciclo prima della sosta per il Mondiale con una partita bellissima da giocare, con grandi motivazioni, contro quella che insieme a noi in questo momento sta facendo meglio per quello che dice la classifica. Quindi è una partita estremamente stimolante contro un avversario che gioca molto bene, che sta facendo anche un percorso in Youth League estremamente positivo, che è ricco di talento. Sarà una bella una bella partita stimolante e motivante da giocare, dove servirà sicuramente la miglior Roma perché al cospetto abbiamo tanti ragazzi di grandissimo talento”.

Ora la Roma è prima da sola dopo il pareggio della Juventus contro l’Inter. Vincere sarebbe un segnale molto importante al campionato oppure secondo lei è troppo presto?

“È chiaro che fa piacere essere in cima alla classifica perché è sinonimo che le prestazioni hanno portato anche i risultati, che poi è quello che che cerchiamo attraverso il gioco. Detto questo, è una partita che va presa come tutte le altre. Sappiamo che l’avversario è estremamente ostico e competitivo e sappiamo che il nostro focus lo dobbiamo orientare sulla nostra prestazione, perché solamente giocando al massimo dal punto di vista tecnico e dal punto di vista caratteriale potremmo riuscire ad avere la meglio su una squadra importante come la Juventus”.

Roma e Juventus hanno i due migliori attacchi del campionato. Si aspetta una partita aperta e spettacolare oppure la posta in palio è alta e ci sarà massima attenzione e concentrazione?

“Io non penso alla posta in palio. Io penso che ogni singolo calciatore debba esprimersi in queste partite, dove c’è tanta qualità in campo. Riuscire a vincere i duelli, a giocare bene e da protagonisti queste partite è fondamentale per il percorso percorso di crescita. Quindi noi siamo orientati sulla nostra prestazione e sicuramente non mi aspetto una partita chiusa, ma squadre che vogliono primeggiare, essere protagoniste e giocare un buonissimo calcio”.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Roma Primavera