Resta in contatto
Sito appartenente al Network

News

Veretout al Mondiale perché raccomandato: scoppia il caso in Francia

Il magazziniere dei Bleus è anche team manager dell’agenzia che rappresenta gli interessi del calciatore ex Roma

Jordan Veretout è stato convocato da Didier Deschamps per il Mondiale. La convocazione dell’ex Roma, però, sarebbe frutto di una raccomandazione. Secondo quanto riportato da LeMonde.fr, ‘uomo della discordia è Bachir Néhar, magazziniere dei Bleus e dal 2020 “team manager” della VV Consulting, società di consulenza e management sportivo VV Consulting, creata dall’uomo d’affari russo ed ex presidente del Monaco Vadim Vasilyev, che ha gestito il passaggio di Veretout dalla Roma al Marsiglia. Proprio per la presenza di Néhar viene ipotizzata l’esistenza di un “conflitto d’interesse”.

Néhar è noto nell’ambiente della Nazionale per essere molto vicino al ct Deschamps, legatissimo a Mbappé e compagno ideale di sfide a poker di molti giocatori. Ha un contratto fino alla conclusione dei mondiali in Qatar ma la sua posizione è ora indebolita dal caso Veretout. Colleghi e concorrenti citati da Le Monde, che lo accusano per il suo doppio ruolo, sostengono che “la nazionale sembra essere servita a Néhar per fare lobbying su Veretout, che senza di lui non avrebbe scelto di far gestire il suo trasferimento dalla Roma alla società di Vasilyev”.

2 Commenti
Subscribe
Notificami
guest

2 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da News