Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Rassegna Stampa

Onorato: “La Roma Femminile a Latina? Una vergogna”

Le parole dell’assessore dello sport Alessandro Onorato

Alessandro Onorato, assessore allo sport, turismo, moda e grandi eventi, ha rilasciato un’intervista al quotidiano e si è soffermato sulla mancanza di uno stadio adeguato per la Roma Femminile, costretta a disputare i match di Champions League al Francioni di Latina. Le sue parole: “Costringere la Roma femminile a giocare a Latina le partite casalinghe della Champions è una discriminazione di genere. In città però il problema dell’impiantistica è molto più ampio. Non ho dubbi che, se le torri faro fossero servite alla Roma di Mourinho, la giunta Raggi non avrebbe tenuto nel cassetto il progetto per quattro anni, senza dare risposta. Quella della Roma femminile è solo la punta di un iceberg”. 

Quando inizieranno i lavori per adeguare il Tre Fontane alle norme Uefa?
“Appena Eur Spa ci darà il nulla osta. Conto che entro la settimana prossima gli uffici del Dipartimento Sport autorizzeranno i lavori che inizieranno a giugno, rispettando la richiesta del concessionario per non interrompere la stagione agonistica. Rispetto al passato c’è un dialogo costante. Il prossimo anno le ragazze potranno giocare le partite internazionali nella propria casa, davanti al proprio pubblico. Ma ripeto, abbiamo ereditato una situazione vergognosa a livello di impianti comunali”. 

La Repubblica.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Rassegna Stampa