Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Rassegna Stampa

Frattesi resta un obiettivo prioritario. Ma il Sassuolo non lo libera a gennaio

Difficile un trasferimento nel mercato invernale

Un sogno diventato ossessione, che rischia di rimanere tale per altri sette mesi. Il flirt tra la Roma e Davide Frattesi non si è mai interrotto. Neanche dopo un mercato estivo altamente deludente per il ragazzo cresciuto nel settore giovanile giallorosso, che sperava di tornare finalmente a casa. Una speranza spezzata dalle richieste fuori mercato del Sassuolo, che avevano convinto Pinto a fare un passo indietro. Nonostante la fumata nera, il g.m. non ha mai smesso di pensare al centrocampista. Portarlo a Trigoria già a gennaio però sembra una missione impossibile.

Ad oggi non ci sono trattative in corso con il Sassuolo, come confermato dall’a.d. neroverde Carnevali: “Aspetto una chiamata dalla Roma ma anche da altre società – spiega a Radio Sportiva – vorremmo dargli la possibilità di andare in un grande club, se saranno soddisfatte le nostre richieste. In estate vedremo che tipo di possibilità ci sono, a gennaio difficilmente cederemo giovani importanti. Qualche offerta dall’estero c’è già stata”. La prossima estate potrebbe essere davvero quella giusta per riportare Frattesi nella Capitale. A patto di soddisfare le richieste del Sassuolo. Lo scrive La Gazzetta dello Sport.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Rassegna Stampa