Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Le pagelle di Siamo la Roma

PAGELLE – Lazio-Roma 1-0: Ibanez, un altro derby da incubo. Belotti, l’anima non basta

I voti dei giallorossi dopo la sconfitta nella stracittadina

RUI PATRICIO 6,5

Poco impegnato nel primo tempo, nella seconda frazione di gioco chiude la saracinesca: due grandi parate, fino al gol di Zaccagni.

Trigoria

MANCINI 5,5

Soffre gli attacchi di Zaccagni. Da diffidato, si fa ammonire nei minuti finali. Salterà la Sampdoria.

 

SMALLING 6

La Lazio attacca spesso, ma Chris non si spaventa. Mantiene sempre la posizione, senza mai farsi saltare.

 

IBANEZ 4

Il derby non è la partita di Ibanez. Due falli assurdi, nel giro di 32′, minuto in cui viene espulso.

ZALEWSKI 5

Sbaglia nell’azione del gol di Zaccagni. L’unica nota positiva, ma per nulla decisiva, il cartellino giallo che fa prendere a Luis Alberto.

CRISTANTE 6

Si “improvvisa” difensore dopo l’espulsione di Ibanez. Fa il suo.

WIJNALDUM 5

La prima conclusione del match è la sua: sfiora l’incrocio. Poi praticamente fuori dal “gioco”. Solo 11 palloni toccati prima del cambio.

PELLEGRINI 6

Prova generosa del capitano, ma non la sua migliore gara. La differenza dalle prestazioni della scorsa stagione si sentono.

SPINAZZOLA 5,5

Prestazione sotto tono dell’esterno, tra palloni persi e poche iniziative in fase offensiva.

BELOTTI 6,5

Anima e corpo del Gallo non bastano alla Roma. Fa quello che il gioco della squadra gli offre, ma non è mai aiutato.

DYBALA 5

Praticamente un fantasma. Gioca poche palle e non calcia mai in porta. Sostituito al 45′.

LLORENTE 6

Entra al 45′, fa un grande intervento su Anderson, che stava servendo Pedro davanti a Rui Patricio. Esce al 78′ per El Shaarawy.

MATIC 6,5

Dal 67′. La sua presenza a centro campo si fa sentire. Non ha paura ti tenere il pallone sotto ai piedi, solo quando non sono i giocatori della Lazio ad averne il possesso.

ABRAHAM 5

Dal 67′. Poco tempo concesso all’inglese per cambiare l’inerzia del match.

EL SHAARAWY E SOLBAKKEN SV

 

MOURINHO 5,5

In panchina Foti. L’espulsione di Ibanez cambia i suoi piani. Al 45′ toglie qualità dal campo con la sostituzione di Dybala, che fin lì aveva fatto poco. Dopo il gol di Zaccagni tenta il tutto per tutto, senza però riuscirci.

 

9 Commenti
Subscribe
Notificami
guest

9 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Le pagelle di Siamo la Roma