Sito appartenente al Network
Cerca
Close this search box.

Il Messaggero, Di Francesco: “Siamo poco concreti”

Le parole del tecnico dopo la fine del match

La reazione c’è stata. Quella, solo quella. Morbidi tiri in porta, preoccupazioni fittizie per la Juventus. Però sì, la reazione c’è stata, non veemente, non arrogante, ma c’è stata. Il primo tempo sembrava una squadra della provincia di Roma, nella ripresa una Roma dignitosa, con un po’ di coraggio ma con pochi mezzi. Di Francesco si prende volentieri almeno questo, senza fare troppe storie. Accontentandosi, continuando a vivere in apprensione. «Io sono sempre sotto pressione. Non si deve mollare, è la normalità. Quando mancano i risultati il primo a rischio è sempre l’allenatore». Chiaro. Ora Sassuolo e poi Parma, recuperando almeno El Shaarawy e un po’ di più Dzeko. Magari con gente di esperienza si andrà in campo con meno paura. E di paura, questa squadra, allo Stadium ne ha avuta un po’ troppa nel primo tempo. Questo, l’allenatore, non fatica certo ad ammetterlo. «La squadra viveva le paure delle partite precedenti e le poche sicurezze, nel secondo tempo si è lasciata andare e ha vinto più duelli. Nel primo tempo abbiamo siamo mancati nella scelta finale. La differenza tra noi e loro era che loro calciavano in porta appena potevano, noi facevamo più fatica. Ci sono differenze nella rosa, ma sono contento della reazione».

Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

Abraham / Roma
323 giorni dopo, Tammy Abraham torna titolare con la maglia della Roma...
Tifosi / Roma
I tifosi giallorossi sono in attesa che vengano aperte le vendite per i biglietti del...

Dal Network

  Joe Barone non ce l’ha fatta. Dopo il malore che lo ha colpito domenica pomeriggio,...

Gli USA pronti a ospitare le 32 squadre da tutto il mondo Nell’estate del 2025,...
Il mondo del calcio si appresta a introdurre un cambiamento regolamentare di potenziale portata storica...

Altre notizie