Resta in contatto

Day

Day 2 – La Roma rifiuta un’offerta dell’Arsenal per Under, il Toro chiede Perotti

Le news principali della giornata

PRIMA SQUADRA – Gli uomini di Eusebio Di Francesco sono ancora in vacanza, nulla da segnalare da Trigoria dunque.

L’UEFA celebra Nicolò Zaniolo inserendolo nella lista dei 50 giocatori da osservare con attenzione in questo 2019. Riconoscimento anche per Kolarov che in questa stagione è il difensore più prolifico tra gol e assist: il terzino serbo ha infatti realizzato 4 gol e 7 assist, nessuno come lui in Serie A.

CHAMPIONS LEAGUE – “Credo che sia un confronto alla pari, entrambe le squadre hanno il 50% di possibilità di passare. Certamente affronteremo questi ottavi come un pass per i quarti e non come un punto d’arrivo, un obiettivo raggiunto”. Sono solo un estratto delle parole di Pinto da Costa, numero uno del Porto e prossimo avversario della Roma, che oggi ha parlato ai microfoni di un portale locale facendo una rapida disamina degli obiettivi del club.

MERCATO – Giornata ricca di spunti e novità. Dalla difesa all’attacco tante le indiscrezioni filtrate nell’arco della giornata.
In difesa prevista la partenza di Rick Karsdorp vicino a indossare nuovamente la maglia del Feyenoord, probabile la formula del prestito secco mentre Manolas è l’alternativa a de Ligt in casa Juventus. Nuove attenzioni anche per Diego Perotti, il calciatore argentino è infatti l’oggetto del desiderio del Torino, che quest’oggi ha chiesto informazione al direttore sportivo giallorosso. Infine rifiutato un altro tentativo dell’Arsenal di portare Cengiz Under a Londra. In entrata non ci sarà sicuramente Razvan Marin, il calciatore dello Standard Liegi rimarrà in Belgio. Monchi ha ritenuto esagerate le richieste del club, interrompendo la trattativa.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Day