Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Rassegna Stampa

Leggo, Pallotta a 360°: «Resterò a lungo e alla fine vincerò»

Il presidente giallorosso: “Dite quello che volete su di me, ma supportate i calciatori”

«Resto qui per molto tempo, e ora voglio vincere». Pallotta torna a parlare e lo fa al sito del club parlando di errori del passato e di speranze per il futuro: «Se guardo indietro a questi primi anni, alzo le mani e ammetto di aver commesso degli errori, ma penso che in alcune aree siamo riusciti anche a superare le aspettative. Quello che più mi ha innervosito sono i ritardi nel progetto stadio. Pensavamo che oggi ci saremmo trovati molto più vicini all’apertura. Ci sarà sempre qualcuno che sosterrà come siamo interessati solo a vendere i giocatori per fare soldi e io dico che non mi è entrato un centesimo in tasca dai trasferimenti».

Infine un commento sulle contestazioni: «Degli striscioni oggi non me ne frega nulla. Dite quello che volete su di me, ma supportate i calciatori. Lasciare? Non ci ho mai pensato. Faccio 61 anni fra due settimane e questo progetto mi esalta ancora. Quando forse ne avrò 75 non starò più qui a guidare questo club, ma questo non è un progetto a breve termine per me. A volte sono depresso e frustrato perché odio perdere più di ogni altra cosa».

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Rassegna Stampa