Resta in contatto

Approfondimenti

WeScout, Juan Sforza il regista tutto qualità e garra pronto per il calcio italiano (VIDEO)

Il Milan in pole position, ma c’è anche l’interesse della Roma

Qualità umane

Juan Sebastian Sforza, nato il 14 febbraio del 2002 è solo l’ultimo dei prodotti eccezionale dei vivai di Rosario, questa volta sponda Newell’s. Proprio nel club rossonero Juan Sforza gioca nelle giovanili dell’octava division argentina, nella scorsa stagione ha siglato ben 9 reti stagionali ed è stato il capitano dell’Argentina Under 15 che ha vinto il sudamericano di categoria. Il ragazzo si fa notare non solo per le grandi qualità in campo ma anche per la semplicità, l’impegno e il sacrificio mostrati nel corso della sua adolescenza. La fascia di capitano con le giovanili dell’albiceleste è senza alcun dubbio un certificato della sua maturità e diligenza frutto di una spiccata personalità.

Qualità tecniche, tattiche e fisiche

Juan Sebastian Sforza è un centrocampista centrale con compiti da regista, metronomo in grado di dare ordine e profondità nella costruzione del gioco. Non solo, è un centrocampista completo in grado di affiancare alla qualità anche la quantità. Recupera molti palloni in mezzo al campo e spesso lo si trova anche in fase offensiva con buona capacità di inserimento negli spazi con e senza palla. Nonostante la giovane età e la tanta esperienza ancora da accumulare sembra essere pronto a calarsi in realtà calcistiche agonisticamente molto impegnative, anche se dal punto di vista fisico – come normale che sia – ha bisogno di incrementare la propria massa muscolare.

Mercato e futuro

Nei giorni scorsi si è parlato di Juan Sforza in ottica mercato italiano. Claudio Curti, uno dei suoi rappresentanti (tra cui c’è anche il fratello di Lionel Messi, Matias), ha rilasciato le seugenti dichiarazioni al quotidiano “Ovacion”: “Ci sono state richieste per il ragazzo dall’Italia, dalla Spagna e dall’Inghilterra. Lo hanno visto nelle partite giocate nella squadra giovanile e tra poco nel Sudamericano Sub-17 che sta per iniziare sarà uno dei giocatori che gli osservatori guarderanno più con attenzione. Abbiamo appena rinnovato il contratto con il Newell’s e il ragazzo si trova molto bene nel club. Se, però, dovesse arrivare nel futuro una specifica offerta che soddisfa il Newell’s e che facesse il bene del ragazzo, chiaro che la prenderemmo in considerazione”. Dichiarazioni poi rafforzate da Camillo Autieri, intermediario di Juan Sebastian Sforza: “Il Milan è avanti rispetto agli altri club, perchè è il primo che ha mostrato interesse nei confronti del ragazzo – sono le parole dell’agente che poi ha rivelato– ma abbiamo già fissato appuntamenti con Roma, InterJuventus e Napoli, perché il profilo è veramente interessante”.

1 Commento
Subscribe
Notificami
guest

1 Commento
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Approfondimenti