Resta in contatto

Edicola

L’Edicola, Manolas verso una maglia da titolare. Perotti e Dzeko suonano la carica

Tutta la rassegna stampa in un click

IL CORRIERE DELLO SPORT – L’aggiustatore vuole provarle tutte e adesso pensa al 4-3-3. Come riporta il quotidiano Corriere dello Sport, Ranieri, non avendo ancora trovato il giusto equilibrio difensivo, vuole rinforzare la mediana mettendo Nzonzi vertice basso con Zaniolo e Cristante mezzali. Il tridente d’attacco dovrebbe essere formato da Schick, Dzeko e Perotti.

Misure di sicurezza elevate in vista della gara tra Roma e Napoli all’Olimpico. Come scrive il Corriere dello Sport, malgrado sano appena 300 i supporter partenopei attesi nella capitale, c’è la possibilità che molti tifosi napoletani residenti a Roma possano aver acquistato i biglietti. C’è dunque il rischio che ci siano zone di Olimpico a tifoseria “mista”. Controlli intensificati nell’area dello stadio e ai cancelli d’ingresso. Esordio per il prefetto Carmine Esposito.

Carlo Ancelotti, allenatore del Napoli, in vista della gara contro la Roma ha rilasciato alcune dichiarazioni al quotidiano Corriere dello Sport. Queste le sue parole.

Zaniolo torna a centrocampo, da mezz’ala nel 4-3-3. Come scrive il Corriere dello Sport, del resto Ranieri aveva detto fin da subito dove vedeva meglio il giovane talento: “Deve giocare nel mezzo, avere il possesso del pallone“. La sua presenza nel vivo del gioco sarà utile anche a contrastare Fabian Ruiz. Il giocatore, che nelle ultime partite sembrava aver perso quella brillantezza fisica delle prime apparizioni, è tornato in forma dalla Nazionale. Capitolo rinnovo: il numero 22 giallorosso vuole rimanere dov’è ed è pronto a firmare fino al 2024 a circa 2 milioni a stagione, bonus esclusi.

LA GAZZETTA DELLO SPORT – Dieci partite. Quelle che mancano da qui alla fine della stagione per cercare di lasciare un’impronta diversa sulla sua stagione. Dieci partite, appunto, esattamente come quelle (poche) giocate finora da Diego Perotti in questa stagione a causa dei tanti infortuni(polpaccio, caviglia e bicipite femorale) che lo hanno tenuto più in infermeria che in campo.

Gabriele Gravina, presidente della Figc, ha rilasciato una breve intervista a La Gazzetta dello Sport e ha parlato anche dello Stadio della Roma. Queste le sue parole.

Due doppiette dai migliori marcatori romanisti. Con Celar e Cangiano la Roma Primavera batte il Genoa 4-2 e si porta a -2 dal secondo posto della Fiorentina. All’ultimo minuto di recupero della ripresa però Zakaria Sdaigui rimane per terra infortunato, immobile con le mani sul volto.

IL CORRIERE DELLA SERA – Claudio Ranieri recupera quasi tutti i suoi pezzi da novanta. Come riporta il quotidiano Corriere della Sera, ad eccezione di Lorenzo Pellegrini, El Shaarawy e Florenzi, tutti gli altri sono a disposizione per la gara di oggi contro il Napoli. Per l’importanza della gara l’unico rischio che verrà preso sarà quello di Kostas Manolas,mentre De Rossi, Under e Pastore partiranno dalla panchina, utili solo per un cambio a gara in corso.

Sembra impossibile, ma Edin Dzeko non segna un gol all’Olimpico in campionato da 11 mesi. Il bosniaco ha segnato solamente in Champions, l’ultimo acuto è stata la doppietta contro il Chievo il 28 aprile 2018. I 7 gol in questo campionato sono arrivati in trasferta. Come riporta il quotidiano Corriere della Seraritrovare il gol oggi avrebbe un valore doppio: personale e sopratutto per la squadra. Edin ha già segnato 4 volte contro il Napoli in sei confronti diretti, ma anche in questo caso sempre fuori casa. Questo è un momento difficile sia per la Roma che per lui.

IL TEMPO – La sconfitta inaspettata del Milan a Genova contro la Sampdoria rappresenta per la Roma un’occasione da non perdere. Come scrive Il Tempo, la gara contro il Napoli non è delle più facili, ma i giallorossi devono assolutamente dar fondo al massimo delle loro forze per vincere una partita delicatissima e tornare ad un solo punto di distanza dai rossoneri, stabili al quarto posto.

IL MESSAGGERO – Nel momento difficile della Roma, secondo Il Messaggero sta mancando la figura del presidente Pallotta. Il numero uno romanista parla dagli Stati Uniti ma non fa sentire la sua presenza nella capitale, mentre Franco Baldini continua ad essere l’uomo ombra che decide i destini giallorossi. Sempre secondo il quotidiano, le parole dure di Ranieri dopo la sconfitta contro la Spal non hanno fatto bene alla squadra e a Dzeko, sempre più nervoso e al centro delle voci di mercato.

28/04/2018 Roma vs Chievo (Serie A) Sport; Calcio;
Nella foto: PALLOTTA
(Foto Gino Mancini)

Carlo Ancelotti torna all’Olimpico da avversario dieci anni dopo l’ultima volta. “Roma ha rappresentato qualcosa di particolare nella mia carriera, mi è rimasto nel cuore quel periodo, ha lasciato un segno indelebile al di là degli infortuni che ho patito” ha dichiarato il tecnico in conferenza stampa.

Contro il Napoli forse l’ultima chance per restare aggrappati al treno Champions League. Come scrive Il Messaggero, per la Roma la gara dell’Olimpico contro gli uomini di Ancelotti rappresenta un appuntamento da non fallire per poter ambire ancora ad un posto tra le prime quattro. Dopo il ko di Ferrara, Ranieri è stato chiaro: basta atteggiamenti lesivi dei singoli nei confronti della squadra. Il tecnico pensa al modulo ideale per mettere in difficoltà il Napoli e non è escluso che possa optare per il 4-3-3,anche per sopperire alle tante mancanze di formazione.

LA REPUBBLICA – Tre volte seconde, due volte terze e una volta quinte. Il curriculum degli ultimi sei anni di Roma e Napoli è esattamente sovrapponibile. Da una parte il merito di aver provato ad insidiare il predominio della Juventus, dall’altra il peso di essersi dovuti rassegnare. Come riporta La Repubblica, entrambe le squadre hanno venduto pezzi da novanta comeHiguain, Alisson, Salah o Jorginho, ma la costruzione è stata diversa: la Roma ha comprato 68 calciatori, il Napoli soltanto 37, quasi la metà. Meno operazioni, più punti e risultati.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Edicola