Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Rassegna Stampa

Il Messaggero, Tifosi delusi all’Olimpico, applausi solo per Montella

Sfiorato il record negativo della stagione che resta quello della partita contro il Genoa dello scorso 16 dicembre

Stadio Olimpico semideserto in una partita da ultima spiaggia per il futuro della Roma in Champions: appena 30.123 spettatori, solo 6.269 biglietti venduti. Sfiorato il record negativo della stagione che resta quello della partita contro il Genoa dello scorso 16 dicembre in cui i paganti erano 29.128 (5.724 biglietti venduti). I tifosi sono esausti dei risultati pessimi della squadra, nel pre partita sugli spalti si respirava un’atmosfera funerea che nemmeno la musica da discoteca diffusa allo stadio è riuscita a mitigare. Gioia, divertimento e spensieratezza sono emozioni del passato: fischi quando i calciatori sono rientrati negli spogliatoi dopo il riscaldamento, fischi durante la lettura delle formazioni (sono stati risparmiati solo Zaniolo, De Rossi e il neo maggiorenne Riccardi), cori contro il presidente James Pallotta e alla squadra è stato ricordato che il tifo era solo per la maglia (applausi solo per l’ex Montella presente in tribuna). Dopo 11 minuti dal fischio d’inizio tutti sono rimasti gelati dal gol di Pezzella, ma l’immediato pareggio di Zaniolo ha risollevato gli animi e la Sud ha ricominciato a cantare.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Rassegna Stampa