Resta in contatto

Edicola

L’Edicola, De Rossi ci sarà contro la Juventus. Ieri l’incontro tra presidente e dirigenza negli USA

Tutta la rassegna stampa in un click

IL MESSAGGERO – Dopo l’incontro negli USA tra Pallotta e la dirigenza giallorossa (Baldini e Massara), il presidente americano ha preso la sua decisione: Massara dovrà fare coppia con Campos, per la panchina, invece, se non dovesse arrivare Sarri, Giampaolo è la prima soluzione.
Con la lesione di primo grado al bicipite femorale della coscia destra di De Rossi, la Roma ha conquistato il cinquantesimo infortunio muscolare della stagione: il 16 romanista si ferma per almeno 20 giorni.
Sulla questione stadio, la commissione di ieri mattina non si è conclusa con un voto.

LA GAZZETTA DELLO SPORT – Per concludere la stagione al quarto posto, Ranieri continuerà a lavorare sui tre concetti che la sua squadra, pian piano, sta mettendo in atto: compattezza, semplicità ed autostima. Il tecnico romano ritrova la porta inviolata, per ben due partite di fila, ma perde il suo capitano: a causa dell’infortunio rimediato contro l’Udinese, De Rossi starà fuori per almeno 20 giorni.
Con la mancanza dei pareri importanti, il parere sulla proposta di delibera Grancio-Fassina è stato rimandato a dopo Pasqua.

IL TEMPO – Ieri, a Boston, il primo incontro tra Massara, Baldini e Pallotta: il presidente giallorosso ha chiesto all’attuale ds di fare coppia con Campos. Se Massara dovesse rifiutare, la pista virerà sul ds del Torino, Petrachi.
Sempre nella giornata di ieri, nulla è stato deciso nella seduta della Commissione Sport: per lo Stadio a Tor di Valle tutto è rimandato a giovedì prossimo.

CORRIERE DELLA SERA – Gli esami strumentali a cui si è sottoposto ieri Daniele De Rossi hanno rilevato una lesione di primo grado al bicipite femorale della coscia destra: il capitano giallorosso rimarrà fermo per almeno tre settimane. Si attende il suo rientro a maggio, contro il Genoa a Marassi o contro la Juventus all’Olimpico.

CORRIERE DELLO SPORT – La Roma nel momento più delicato della stagione, ma anche il migliore a livello di prestazioni, ha perso uno dei suoi più importanti giocatori. De Rossi, infatti, dopo l’infortunio rimediato sabato contro l’Udinese, ha riscontrato una lesione di primo grado al bicipite femorale della coscia destra e sarà costretto a rimanere lontano dal campo per almeno una ventina di giorni, tornando nel finale di stagione.
Ieri, nell’incontro tra dirigenza e presidente, si è parlato di tre importanti argomenti: ds, panchina e rinnovi. La possibilità che il Massara venga affiancato da Luis Campos si è complicata nelle ultime ore: il Lille infatti non si vuole privare del suo uomo di mercato. Preso atto delle difficoltà incontrate con Conte, che piace molto al Bayern, sono state prese in considerazione le altre soluzioni sul tavolo: avanza l’idea di Sarri
Negli ultimi giorni, lo steso Bayern che vuole Conte, sta facendo sul serio per Zaniolo. La Roma non vuole privarsi del suo gioiello quindi dopo Pasqua si parlerà del suo rinnovo.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Edicola