Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Rassegna Stampa

GaSport, “Mirante in azzurro: «Felice del finale. Qui ancora a lungo»”

La ciliegina sulla torta arriva in serata e probabilmente in modo inaspettato

La convocazione in azzurro di Roberto Mancini rende però questo finale di stagione di Antonio Mirante incredibilmente bello ed intenso. Se c’è però un giocatore che ha finito la stagione proprio con il sorriso è lui, Mirante, che ieri ha ricevuto anche il premio Arancio dall’Ussi Roma. Anche se poi i motivi che non hanno portato in Champions sono molteplici: «Siamo stati travagliati dagli infortuni, questo è un dato importante da analizzare. Sicuramente il prossimo anno dovremo migliorare l’approccio al campionato ed al lavoro. E dovremo essere bravi a non farci condizionare dalla problematiche di mercato e della stagione che si è appena conclusa».

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Rassegna Stampa