Resta in contatto

Prima Squadra

Addio di Totti, Capello: “Sono sorpreso dalla decisione di Francesco”

Capello

L’ex allenatore della Roma: “Ci sono sempre due verità e bisogna capire tutte e due le versioni. Quando fai il dirigente incidi meno, è un lavoro diverso”

Fabio Capello è intervenuto ai microfoni di Radio Anch’io, commentando la decisione di Francesco Totti di convocare oggi una conferenza stampa alle 14 nella sede del Coni, che servirà a conoscere le vicende legate al suo futuro in società:

Sono sorpreso dalla decisione di Totti, forse non riuscendo a essere incisivo ha deciso di lasciare. Fare il dirigente è un’altra cosa che essere giocatore. I tifosi saranno con Totti. Non so perché la società non è riuscita a gestire la situazione. Ci sono sempre due verità e bisogna capire tutte e due le versioni. Quando fai il dirigente incidi meno, è un lavoro diverso”. L’ex allenatore ha poi commentato la situazione della nuova Serie A che si sta delineando e del mercato in uscita della Roma: “Mi piace molto il Napoli,se acquista Manolas avrebbe una difesa fortissima e a livello offensivo nell’ultima parte di stagione si è vista la mano di Ancelotti“.

6 Commenti
Subscribe
Notificami
guest

6 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Prima Squadra