Resta in contatto

Rassegna Stampa

Il Messaggero, “Roma, parola alla difesa”

Petrachi è alla ricerca di un altro centrale. Il Tottenham non fa sconti per Alderweireld

Il reparto più trasformato e che è stato più sotto osservazioni nelle prime due amichevoli è la difesa. E’ arrivato un portiere, un terzino sinistro ed un nuovo centrale, Mancini, che si è presentato ieri: “La difesa a quattro? All’inizio magari mi ci dovrò riabituarema non sarà un problema. Fonseca mi ricorda Gasperini, vuole un calcio aggressivo. Linea alta, grande pressing e circolazione della palla, oltre a difensori che sappiano impostare il gioco dal basso“.

Petrachi è alla ricerca di un altro centrale e, se per la fascia c’è in pole Hysaj, in mezzo la ricerca è più ardua. Il Tottenham non fa sconti per Alderweireld e il blitz di mercato della dirigenza a Londra è servito più per fini commerciali che di mercato. Nell’ultimo campionato la Roma ha subito 48 gol e Fonseca, nel triennio allo Shakhtar ha viaggiato a meno di una rete subita a match. Se il campionato ucraino può essere poco probante a livello statistico la musica in Champions cambia con i nero-arancioni che hanno preso 16 gol in 6 partite e in Europa League 6 in 2.

I numeri dicono che la difesa va registrata. Intanto Petrachi è in stand-by su Lyanco mentre nei colloqui con la Juventus è stato proposto Demiral. In uscita Cangiano al Bologna e per Defrel c’è anche l’Aston Villa. Nzonzi, invece, è vicino al Monaco. Lo riporta Il Messaggero.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Rassegna Stampa