Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Edicola

L’Edicola, Under out 5 settimane. Mkhitaryan mostra la sua personalità

Tutta la rassegna stampa in un click

LEGGO -La brutta notizia è stata confermata: Under starà fuori per cinque settimane a causa dell’infortunio rimediato in Nazionale.

Dopo aver stregato i tifosi con la maglia dell’Armenia, Mkhitaryan mostra personalità davanti ai microfoni: “Sono qui per vincere, non per perdere tempo”.

IL MESSAGGEROGianluca Petrachi è soddisfatto degli acquisti, ha zero rimpianti ed è felice anche per il mercato in uscita. “All’80% ci sono riuscito”.

Il ds giallorosso lo ha inserito tra le operazioni furbe del mercato estivo, perché Henrikh Mkhitaryan è arrivato in prestito secco a soli 3 milioni non gravando sul bilancio del club.

Nell’incontro di lunedì con Paulo Fonseca, Petrachi gli ha confermato la fiducia. All’idea prima ancora che alla persona.

LA GAZZETTA DELLO SPORTCengiz Under rimarrà fermo per 5 settimane a causa di una lesione al bicipite femorale destro. Fonseca varerà dei cambiamenti importanti contro il Sassuolo.

Mkhitaryan spiega i motivo del suo passaggio in Serie A: “Scegliendo la Roma non sento di aver fatto un passo indietro. La A gode di grande reputazione”.

IL TEMPO – Arrivano anche buone notizie per Fonseca: Spinazzola è tornato a svolgere parte della seduta con il gruppo. Il giocatore ha completamente smaltito la distrazione al bicipite femorale e dovrebbe essere convocato per la gara di domenica.

Vittoria per la Nazionale italiana under 21 contro la Finlandia nel match valido per le qualificazioni agli Europei under 21 del 2021. In campo un ispirato Zaniolo per 60 minuti.

CORRIERE DELLA SERA – Annamaria Serturini, attaccante della Roma Femminile, ha rilasciato un’intervista al Corriere della Sera. Qui le sue parole.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Edicola