Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Rassegna Stampa

Lucescu: “Tifo Roma, con quei tre…”

Parla l’ex tecnico dello Shakhtar

Mircea Lucescu ha rilasciato un’intervista al Corriere dello Sport parlando anche di Roma:

Quest’anno mi toccherà tifare Roma. Mkhitaryan, Under, Fonseca. Li conosco bene“.

Ce li racconta? C’è grande attesa per il debutto dell’armeno domani all’Olimpico.
“Mkhitaryan è un giocatore di grandissimo talento, intelligente, con senso tattico. L’ho avuto allo Shakhtar per tre anni, gli ho trovato la posizione ideale, dietro alle punte. E’ rapido, con la sua velocità sa sfruttare gli spazi, alla terza stagione ha fatto 29 gol. Avevamo una squadra che dominava, la punta centrale creava spazi, lui si inseriva”.

Nella Roma di Fonseca dovrebbe giocare esterno sinistro d’attacco nel 4-2-3-1.
“E’ un bravissimo giocatore, la Roma ha guadagnato molto con lui. E’ bravo nello spogliatoio, molto socievole con i compagni. Rende di più da trequartista, per iniziare può giocare anche lì, ma quando è dietro alla punta è pericolosissimo perché vede la porta, ha un bel tiro, si butta negli spazi”.

Sarà facile per lui adattarsi al campionato italiano?
“In Italia è più difficile, ma si adatterà. Anche quando c’era lui allo Shakhtar abbiamo sempre fatto bene contro le italiane, sono convinto che possa ambientarsi in fretta. Il campionato italiano è più tattico, lui è molto intelligente, sa capire la giocata prima degli altri”.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Rassegna Stampa