Resta in contatto
Sito appartenente al Network

News

De Siervo sul razzismo: “Modello Roma? Traccia una strada”

L’amministratore delegato della Lega Serie A: “Abbiamo chiesto ai club di individuare un ambassador che possa affiancare la tifoserie e sostenere per le campagne”

Tra gli ospiti intervenuti nel corso dell’evento “Milano City” c’è anche l’amministratore delegato della Lega di Serie A, Luigi De Siervo, che è tornato a commentare anche la decisione della Roma di daspare a vita il tifoso che aveva rivolto via social insulti razzisti a  Juan Jesus.  Queste le sue parole:

“L’Italia non è un Paese razzista. Vanno isolati uno a uno. In questo la Lega si sta già muovendo. Modello Roma? Traccia una strada, la Serie A cerca di proteggere la varie minorities. Abbiamo chiesto ai club di individuare un ambassador che possa affiancare la tifoserie e sostenere per le campagne. Pirateria? Uccide il calcio. Se paghiamo tutti, paghiamo meno. Così si danneggia il lavoro delle TV e del calcio tutto”, le dichiarazioni raccolte dal sito sportivo.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da News