Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Rassegna Stampa

Lupi di Carinzia, poveri ma tosti

Alla scoperta dell’avversaria della Roma, un piccolo club austriaco

“I lupi di Carinzia contro i lupi di Roma”, così titolano alcune prime pagine di giornali austriaci. Le analogie tra i due club però si fermano al simbolo. Il Wolfsberg è la squadra dell’omonima città che conta appena 25.000 abitanti e ha ottenuto la promozione nella prima divisione austriaca solo nel 2011-12.

C’è però un serio campanello d’allarme che riguarda la clamorosa vittoria ottenuta qualche settimana fa in casa del Borussia Mönchengladbach per 4-0. Nel 2017-18 la società austriaca contava un fatturato di 6,7 milioni, cifra simile allo stipendio di Dzeko. Lo scrive “Il Corriere dello Sport”.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Rassegna Stampa