Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Rassegna Stampa

Un pareggio formula due

1-1 per la Roma di scorta a Graz contro il Wolfsberger che è imbattuto da 9 partite ed è terzo in campionato

Fonseca va a risparmio e le riserve, però, penalizzano la sua strategia non garantendo la stessa competitività dei titolari. Il turnover più ampio della stagione rallenta la Roma. Sono 8 i cambi dopo la vittoria contro il Lecce: rimasti Mancini, Diawara e Kluivert.

Non al meglio Florenzi e Smalling che non vanno nemmeno in panchina al contrario di Pau Lopez. In più hanno riposato Kolarov e Dzeko. L’impatto del 4-2-3-1 comunque è decente anche se la rotazione incide sul gioco.

La Roma è in controllo davanti a Mirante e se riparte è efficace anche se Pastore passeggia, ma trova sempre in Kluivert e Zaniolo un buon appoggio. Kalinic fatica, è da coinvolgere. Pastore da calcio d’angolo disegna la traiettoria per il doppio colpo di testa di Spinazzola che vale il vantaggio.

Nella ripresa gli austriaci sono più coraggiosi e il regalo del terzino sinistro acchitta la botta di Liendl che si insacca sotto l’incrocio. La Roma sbanda e diventa più statica. Entra anche Antonucci per un Pastore ormai fuori dal coro ed è il 23esimo giocatore utilizzato da Fonseca in 8 partite stagionali. Lo riporta Il Messaggero.

1 Commento
Subscribe
Notificami
guest

1 Commento
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Rassegna Stampa