Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Focus

Il tabù Milan ormai è un ricordo: ecco com’è cambiata la sfida con i rossoneri (TWEET)

La sfida tra le due compagini è sempre stata considerata un big match, spesso impossibile per i giallorossi. Eppure negli ultimi anni qualcosa è cambiato

Se chiedete ad un tifoso straniero di elencarvi le tre squadre più famose del campionato italiano, più della metà inserirà nel computo anche il Milan. La squadra rossonera è stata per anni la prima forza del campionato, vincendo tantissimo sia in Italia che in Europa. Assieme a Inter e Juventus forma il trio delle squadre del Nord, da sempre contrapposte alle realtà del centro-sud, prima fra tutte la Roma. Roma-Milan, e il suo alter ego a San Siro, per anni è sempre stata una partita difficilissima per i colori giallorossi, sopratutto in terra meneghina. Ma negli ultimi 13 anni il trend è significativamente cambiato.
Non solo per merito della Roma, che ha saputo rinforzarsi maggiormente, ma anche per demerito del Milan, che sopratutto dall’addio del presidente Berlusconi, non ha più saputo rendersi competitiva a livello internazionale.

Ma andiamo nel dettaglio: in totale Roma e Milan si sono incontrate 184 volte: in 78 occasioni la vittoria è stata per i rossoneri, 50 le volte in cui i giallorossi hanno portato a casa la partita; nel mezzo 56 pareggi.
Al netto dei semplici numeri, il Milan continua ad avere una supremazia nei confronti della Roma, ma se scomponiamo il dato e lo analizziamo sotto un altro punto di vista, vediamo che non è così.

Prendiamo come riferimento una data, il 15 gennaio del 2006: 19° giornata di campionato, la Roma batte il Milan all’Olimpico per 1-0, gol di Amantino Mancini. La data non è casuale, ma funge da spartiacque nella storia dell’incontro.
Se analizziamo i 13 anni precedenti a questa data, la Roma aveva vinto solo 5 dei 26 incontri in campionato, tutti allo stadio Olimpico. Mai, in quasi un quarto di secolo, i giallorossi erano riusciti ad uscire dal Meazza con la pancia piena.
Solo 25 i gol fatti in 13 anni, 29 quelli subiti.

L’esultanza di Mancini al gol contro il Milan, il 15 gennaio 2006

Poi arriva il 15 gennaio 2006 e qualcosa cambia. Da lì e nei successivi 13 anni (ossia fino a ieri sera), la Roma ottiene 13 vittorie in 29 gare, vincendo per ben 6 volte a Milano, mettendo a segno 42 reti e subendone 31. Ciò ci riporta al punto di partenza, ovvero come sia cambiata la natura della gara contro il Milan nel corso della storia della Serie A.

I motivi sono effettivamente molti: non solo le criticità che i rossoneri stanno affrontando negli ultimi anni, con il cambio di presidenza e le poche certezze, ma anche sicuramente l’abilità della Roma nel saper creare una squadra capace di mettere in difficoltà realtà blasonate. Basti pensare all’impresa sfiorata da Claudio Ranieri nel 2010, o alla Roma di Rudi Garcia, capace di ottenere dieci vittorie nelle prime dieci giornate di campionato. Insomma Roma-Milan resterà sempre una partita di cartello, ma il gap tra le due squadre non è più quello di un tempo, e la Roma questo deve tenerlo bene a mente, sempre.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Focus