Resta in contatto

Focus

Il 3-0 contro il Brescia visto con i numeri di AS Roma Data (TWEET)

La Roma torna a vincere dopo la sosta per gli impegni delle nazionali e lo fa vincendo 3-0 contro il Brescia di Fabio Grosso. Smalling gigantesco

La Roma di Paulo Fonseca torna nuovamente alla vittoria dopo il doppio stop in Europa League e campionato di due settimane fa. I giallorossi, ieri all’Olimpico, hanno rifilato un sonoro 3-0 al Brescia di Fabio Grosso, imponendosi sul campo per tutta la durata di gioco. Analizziamo la partita anche grazie i dati e le statistiche raccolte dal profilo Twitter AS Roma Data:

La partita è in realtà da dividere in due momenti ben distinti, che coincidono con la prima e la seconda metà di gioco: i due tempi infatti sono molto differenti tra loro, e ciò è dimostrato anche solo vedendo il minutaggio delle reti giallorosse (tutte messe a segno nella seconda frazione di gioco). Nei primi 45 minuti i giallorossi non sono riusciti a creare tante azioni pericolose, e ciò è visibile dal dato relativo ai tiri: 10 effettuati dalla Roma, 0 in porta. Al contrario delle rondinelle, che su 5 tentativi hanno centrato lo specchio una sola volta. 


L’arma principale dell’attacco giallorosso è il cross, effettuato circa 27 volte solo nel primo tempo, e senza creare nessun pericolo concreto.


Nella ripresa, complice anche la probabile sfuriata di Fonseca nello spogliatoio, la Roma si sveglia mettendo in mostra tutto il suo potenziale bellico. Arrivano i 3 gol e una straordinaria prestazione della squadra, in particolare della difesa. I giallorossi tirano in porta per ben 26 volte, concedendo il fianco agli avversari in pochissime occasioni. 


La precisione dei passaggi e il dato dei tiri in porta aumentano vertiginosamente mentre cala vistosamente il rendimento degli ospiti, costretti a subire le ripartenze giallorosse.


La partita di ieri è la miglior prestazione della difesa giallorossa in campionato, che concede al Brescia solo 8 tiri in tutti i 90 minuti e un totale di 0.31 di expected goals.


Per quanto riguarda la prestazione dei singoli, che spicca su tutti è sicuramente il difensore Chris Smalling: autore del gol del momentaneo 1-0, l’inglese si è reso protagonista confezionando anche un assist, ma non solo. Con 49 passaggi messi a segno (il 96%), 5 intercettazioni, 6 duelli aerei vinti e 5 palle lunghe servite, il centrale è sicuramente il man of the match della gara di ieri.


Buona prova anche per Alessandro Florenzi, tornato nuovamente titolare dopo più di un mese d’assenza: il capitano giallorosso, uscito al 77′ minuto per un problema muscolare al polpaccio destro, ha messo a segno 42 passaggi, circa il 90%, creando anche un’occasione da gol. 

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Agostino Di Bartolomei

Ultimo commento: "Bravo, il più bel commento sul grandissimo e inarrivabile Ago!"

Nils Liedholm

Ultimo commento: "Pure io diventai giallorosso per il Barone e per Falcao e dato che abito a Torino pure per il gusto di contrastare la odiata juventus e tutti gli..."

Giuseppe Giannini

Ultimo commento: "Capitano mio capitano quanto ne sarei felice se allenassi un giorno la nostra amata Roma. Grazie Peppe"

Francesco Totti: uomo, capitano e leggenda

Ultimo commento: "Colui che ha rappresentato tutto ... l'amore della mia vita per il calcio e per questa squadra..."

Daniele De Rossi

Ultimo commento: "Il solo capitano degno di Agostino"
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

Altro da Focus