Resta in contatto

Prima Squadra

Dzeko: “Abbiamo fatto una buona gara. Ora l’ultimo sforzo con il Wolfsberg”

Il centravanti bosniaco: “Abbiamo fatto una buona gara, specialmente nel primo tempo dove abbiamo fatto tre gol e quasi chiuso la partita”

Edin Dzeko, attaccante della Roma, è stato intervistato durante il post-partita di Istanbul Basaksehir-Roma 0-3. Queste le sue parole:

DZEKO A ROMA TV

Missione compiuta
Era una partita molto pericolosa perché se si perdeva potevi uscire subito. Abbiamo fatto una buona gara, specialmente nel primo tempo dove abbiamo fatto tre gol e quasi chiuso la partita. Nel secondo tempo non c’era quasi niente davanti e dietro.

L’ennesimo gol ti dà serenità…
Non c’è mai serenità per gli attaccanti. Speriamo di continuare così anche per la squadra.

Il primo posto diventa più complicato…
Dobbiamo fare l’ultimo sforzo contro il Wolfbserger e sperare nel Basaksehir. Tutto è possibile.

Bisogna tirare dritto in campionato…
Bisogna provare a vincere sempre perché poi abbiamo più fiducia. Si gioca ogni tre giorni e ogni partita è importante.

DZEKO A SKY SPORT

E’stata una prova di maturità?
Abbiamo dato una bella risposta, ci aspettavamo più problemi oggi. Era una gara pericolosa, potevamo uscire. Nel primo tempo abbiamo fatto bene chiudendo la partita

Sembravate una squadra rodata da molto tempo, è un segnale del lavoro del tecnico?
Ci alleniamo molto con il mister in fase offensiva, lui vuole sempre che giri la palla come abbiamo fatto nel primo tempo. Nonostante i nuovi si vede la mano del mister con una squadra che gioca sempre il pallone ed è importante visto che si gioca ogni tre giorni

C’è un’intesa speciale con Pellegrini?
Si certo. Ieri gli ho detto di fare qualche altro assist, gli ho detto “in serie A nei hai fatti 5, in Europa League devi farne di più” e oggi ha fatto due assist. Anche altri giocatori come Pastore o Miki sono molto tecnici e possono fare la differenza. Abbiamo giocatori molto tecinici ed è importante perchè quando uno non è pronto l’altro gioca

Che succede cosa pensi nei periodi in cui non segni?
Diventi un po’ nervoso. Rischi di esagerare pur di fare gol, invece devi essere sereno, i gol arrivano come sono arrivai questi ultimi 2 in 3 giorni. L’importante è comunque che la squadra vinca. Mi sento peggio quando segno ma la squadra non vince

2 Commenti
Subscribe
Notificami
guest

2 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Prima Squadra