Resta in contatto

Rassegna Stampa

La missione di Fonseca: far dimenticare Conte

Ha trattato per un po’, poi Antonio Conte ha deciso, “Un giorno verrò, ma adesso non ci sono le condizioni“.

Lo spazio di qualche settimana, poi il tecnico salentino ha firmato con l’Inter. Non è bastato l’ingaggio dell’amico Petrachi per convincerlo e la Roma alla fine ha scelto Fonseca. Sei mesi dopo, è andata bene così. Conte sta appagando la sua ambizione e il portoghese è stato capace di adattare le proprie idee al campionato italiano e trasmetterle alla Roma.

Dopodomani è tempo di confrontarsi sul campo, l’Inter vuole restare capolista e la Roma vuole fare un ulteriore salto in avanti. Venerdì la Roma diventerà la squadra più affrontata da Conte in carriera, 4 successi, 2 pareggi e 4 sconfitte. Lo scrive Il Tempo.

1 Commento
Subscribe
Notificami
guest
1 Comment
Inline Feedbacks
View all comments
trackback

[…] TEMPO – Ha trattato per un po’, poi Antonio Conte ha deciso, “Un giorno verrò, ma adesso non ci sono …, poi il tecnico salentino ha firmato con l’Inter. Non è bastato l’ingaggio […]

Advertisement

Francesco Totti: uomo, capitano e leggenda

Ultimo commento: "Auguri Francesco, capitano. Sono felice di essere doventato giallorosso sin dall'anno prima dell'ultimo scudetto. Ti ho visto crescere e maturare e..."

Giuseppe Giannini

Ultimo commento: "Il Principe è uno dei simboli storici della Roma. Una volta Falcao disse di lui a Liedholm: "La Roma con questo ragazzo ha il futuro garantito, dopo..."

Nils Liedholm

Ultimo commento: "Gli anni migliori della mia giovinezza. Ci è mancata solamente quella maledetta coppa dei campioni del 1984 e il cerchio si sarebbe chiuso in..."

Daniele De Rossi

Ultimo commento: "Un vero leader. Francesco era il più talentuoso, lui il più carismatico."

Agostino Di Bartolomei

Ultimo commento: "Era e rimarrà sempre il mio unico Capitano."

I MITI GIALLOROSSI

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

Advertisement

Altro da Rassegna Stampa