Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Rassegna Stampa

Roma, serve un Piatek alla corte di Dzeko

Il polacco potrebbe essere un obiettivo di mercato

Le strategie di mercato della Roma al momento sono basate sulle suggestioni più che sulle ipotesi. Petrachi non può aggiungere qualità alla rosa finché non sottrae sostanza. Deve vendere prima di comprare. La Roma resta vigile e sta spingendo con l’Atletico Madrid per trovare un’exit strategy a Kalinic, ma il giocatore non sembra interessato ad anticipare la separazione, il suo rapporto coi leader dello spogliatoio è solido.

Se la Roma riuscirà a cederlo potrà tentare un colpo intrigante: Piatek. Il polacco cercherà di lasciare il Milan in prestito per rilanciarsi e per non rimanere all’ombra di Ibrahimovic. Sarebbe un’ottima alternativa ma anche un potenziala partner di Dzeko. Al Milan in cambio potrebbe finire Perotti. Operazione molto difficile, soprattutto a gennaio, ma che merita di essere considerata.

Per quanto riguarda la fascia destra Fonseca ha a disposizione quattro terzini. Recentemente si è aggiunto Bruno Peres e a libro paga c’è anche Zappacosta che il Chelsea non riprenderà fino a giugno. In questa situazione è difficile che Petrachi possa prendere un altro specialista anche se ha sondato le piste Castagne e Faraoni. Lo scrive il Corriere dello Sport.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Rassegna Stampa