Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Rassegna Stampa

Roma, la vittoria resta al Paulo

All’Olimpico arriva la Juventus: Fonseca ha diversi indisponibili

Domenica sera Fonseca affronterà la partita numero 470 della sua carriera da allenatore e incrocerà la Juventus col giocatore più forte del suo paese, Ronaldo. Nessuna emozione, “Gara normale” l’ha definita per non mettersi pressione addosso perché sa che la rivalità tra i club è antica. All’Olimpico sono previsti 60 mila spettatori. Ronaldo ha appena segnato la sua prima tripletta italiana al Cagliari e ha festeggiato la sua migliore serie di gol da quanto gioca in Serie A: 5 partite di fila in gol. Sarri vuole chiudere il girone di andata al comando e il collega in zona Champions. Fonseca è imbattuto contro le principali rivali della Juventus e vuole assaggiare il profumo del podio.

Recuperati Fazio e Zaniolo, ma la Roma si presenta all’appuntamento, come spesso accaduto, con la rosa decimata dagli infortuni. Saranno almeno 5 gli indisponibili: Santon, Zappacosta, Pastore, Mkhitaryan e Kluivert. Diventano 7 se si aggiungono Spinazzola e Antonucci, in più Cristante è appena tornato ad allenarsi col gruppo e ha la chance di essere convocato. Formazione dunque confermata per la terza partita consecutiva e al massimo erano state due. Lo scrive Il Messaggero.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Rassegna Stampa