Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Conferenze stampa

Kluivert: “Sono soddisfatto della mia scelta di venire alla Roma”

“Imparo ogni giorno di più, preferisco giocare come facciamo ora”

Presso la Ghelamco Arena, dove domani si giocheranno i sedicesimi di finale di Europa League, ha parlato in conferenza stampa Justin Kluivert. Queste le parole dell’esterno olandese.

Dopo un anno e mezzo che sei in Italia, il tuo percorso è come te lo aspettavi?
Ribadisco che sono soddisfatto della mia scelta di venire alla Roma. Imparo ogni giorno e dai compagni più esperti. Posso fare sempre meglio e quello è il mio obiettivo.

Come ti trovi a giocare più vicino alla punta centrale?
Io preferisco giocare come facciamo ora. Ovviamente è differente dal gioco dell’Ajax ma sto lavorando.

Il tuo punto di vista sul brutto periodo trascorso dalla Roma. Siete fuori dalla crisi?
Si è vero prima delle due vittorie abbiamo avuto una serie di sconfitte che ci hanno fatto arrabbiare molto. Una stagione è una maratona in cui, quando c’è un passo falso, non ci si può permettere di fermarsi. Cerco sempre di pensare in che modo posso aiutare la squadra.

Ti passa per la testa la prospettiva di un’eventuale eliminazione?
Penso sempre positivo, ho la massima fiducia. Domani dobbiamo fare una bella partita e cercare di vincere anche per i nostri tifosi.

KLUIVERT A SKY SPORT

C’è pressione?

Un pò si, domani è una partita importante per tutta la Roma. L’Europa League è importante, c’è fiducia

Fonseca ha avuto fiducia in te, in cosa devi migliorare?

In tutto, sono giovane e posso migliorare, devo segnare di più dato che sono un attaccante

Cosa temi del Gent?

Sono una buona squadra e giocheranno palla lunga, ma non ho paura

1 Commento
Subscribe
Notificami
guest

1 Commento
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Conferenze stampa