Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Rassegna Stampa

La Roma trema, l’Arsenal rivuole Mkhitaryan. Arteta: “Mi è sempre piaciuto”

Il tecnico degli inglesi ammette in conferenza stampa il suo interesse per l’armeno. La Roma proverà a fare di tutto per mantenerlo, ma molto dipende dal giocatore

Henrikh Mkhitaryan è ormai diventato un tassello importantissimo nello scacchiere tattico della Roma di Paulo Fonseca, tanto da spingere i giallorossi a lavorare alacremente per riscattare il giocatore. L’affare però non è semplice: oltre al prezzo del cartellino, stimato dai Gunners intorno ai 20 milioni di euro, c’è anche la questione legata all’interesse di Arteta per il giocatore.

Il tecnico dell’Arsenal ha infatti spiegato: “Mkhitaryan mi è sempre piaciuto, è quel tipo di giocatore che può adattarsi a qualsiasi modulo e a qualsiasi squadra. Stiamo prendendo in considerazione l’idea di tenerlo per la prossima stagione. Lo stiamo seguendo con attenzione, anche se sappiamo quello che ha già dimostrato in carriera. Presto avremo tutte le informazioni per prendere la giusta decisione”.

L’armeno a Roma si è ambientato benissimo: non solo ha imparato l’italiano in pochissimo tempo, ma da qualche giorno è anche diventato papà di Hamlet, proprio qui a Roma. I giallorossi sono pronti a mettere sul piatto circa 15 milioni per riscattare Mkhitaryan, ma il grosso lo farà sicuramente la volontà del giocatore a fine stagione. Lo riporta Il Corriere dello Sport. 

3 Commenti
Subscribe
Notificami
guest

3 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Rassegna Stampa