Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Rassegna Stampa

Quanto affetto per Toninho Cerezo, 65 anni sempre da “professionista”

Le parole del campione brasiliano

Ieri Toninho Cerezo ha compiuto 65 anni. Ha passato il compleanno in Brasile, ma gli sono arrivati messaggi di auguri da ogni dove, tanto da fargli dire: “Non pensavo ci fosse ancora tutto questo affetto per me“. In queste ore, Cerezo ha potuto ricordare le due coppe Italia vinte con la Roma, le discussioni animate con il presidente Viola, l’arrivo alla Samp e i trionfi in blucerchiato.

Il palmares del brasiliano è di tutto rispetto, nonostante abbia scelto nella vita di essere un punto di riferimento di club poco abituati a vincere. “Non penso – ha detto – di aver raccolto meno di quanto meritassi. Io sono felice della mia carriera e sono ancora più contento di essere nel cuore dei tifosi“. La Roma l’ha inserito nella sua “Hall of Fame“, la Sampdoria lo ospita a Marassi ogni volta che ne ha voglia. Lo scrive “La Gazzetta dello Sport”.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Rassegna Stampa