Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Rassegna Stampa

Di Livio: “Ripartire a settembre dal tecnico e Zaniolo”

Angelo Di Livio parla della Roma

L’ex centrocampista, cresciuto nel vivaio giallorosso per poi passare gli anni migliori della sua carriera tra Juventus e Fiorentina, è rimasto ovviamente legato alla squadra oggi allenata da Fonseca, per la quale vede un grande futuro. Queste le sue parole a Il Corriere della Sera:

Il calcio non dovrebbe ripartire, ma se lo farà la Roma può stare tranquilla: ha un grande allenatore, Paulo Fonseca, e una grande squadra per il futuro“.

La Roma che certezze ha?

Un grande allenatore: Fonseca. In questi anni si è cambiato troppo, stavolta c’è l’allenatore giusto, che dovrà rimanere a lungo.

Dopo lo stop sarebbe una Roma più forte?

Sì, perché rientreranno Diawara e Zaniolo.

Il quarto posto sarebbe alla portata della Roma?

La differenza con l’Atalanta è tanta. Punterei sulla prossima stagione, con Zaniolo e Pellegrini che devono prendersi più responsabilità.

Che mercato sarà?

Di prestiti, con pochissimi soldi. Lo potranno fare i club più ricchi. La Roma deve confermare quelli che ha e trattenere Smalling e Mkhitaryan.

Che pensa del taglio degli stipendi?

I calciatori della Roma si sono dimostrati grandi uomini. Aiutare la società e i dipendenti nel momento del bisogno è una cosa bellissima.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Rassegna Stampa