Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Rassegna Stampa

Petruzzi: “Così travolgemmo il Milan”

“Roma-Milan 5-0 me la ricordo benissimo, giocai in coppia con Zago e Aldair fu spostato a destro al posto di Cafu”

Il 3 maggio 1998 la Roma di Zeman prese a pallonate il Milan di Capello, futuro tecnico dello scudetto. In campo, quel giorno, c’era Fabio Petruzzi. Queste le sue parole a Il Corriere della Sera:

Se la ricorda bene per il risultato?

Più che altro (ride, ndr) perché fu una delle poche volte che con Zeman non subimmo gol.

Che rapporto ha avuto col boemo? 

Quando arrivò io ero fuori rosa, per questo non feci la preparazione. Poi sono stato reintegrato: andò bene e fui anche convocato in nazionale da Cesare Maldini.

 Si gettarono le basi per la Roma che poi avrebbe vinto lo scudetto…

Il presidente Sensi fece grandi investimenti: Batistuta, Samuel, Emerson, Montella, Nakata. Prese anche Capello, con lui litigai subito. Mi disse che mi avrebbe voluto al Milan, ma per come si comportò è stata una fortuna non averlo conosciuto prima.

Come mai?

Ero infortunato, stavo facendo fisioterapia e si avvicinò Galbiati, il suo secondo, per dirmi di andare via perché il mister doveva parlare con la squadra. Fu l’inizio della fine del nostro rapporto.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Rassegna Stampa