Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Rassegna Stampa

Stipendi: i 30 milioni tagliati andranno poi “spalmati”

Durante le prossime tre stagioni l’attuale gruppo riceverà le cifre arretrate

Il contributo di solidarietà dei calciatori della Roma permetterà di programmare un piano industriale, pur indebolito dalla mancanza della Champions League. L’accordo preso dalla società con giocatori e staff tecnico permette di risparmiare su questo esercizio poco più di 30 milioni: un quarto di questa somma è un taglio netto, che consiste nella rinuncia volontaria da parte della squadra alla mensilità di marzo, mentre il resto andrà versato dal club nei prossimi anni.

Secondo quanto firmato da Fonseca e dalla squadra, le mensilità mancanti verranno retribuite da qui al 2023, ricevendone una a stagione, come una sorta di quindicesima. Chi dovesse lasciare il club prima, verrà saldato nelle settimane successive all’ultima stagione. Si legge sul Corriere dello Sport.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Rassegna Stampa