Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Prima Squadra

Uefa, ipotesi riapertura delle liste per Champions ed Europa League. La Roma spera

Sia Zaniolo sia Zappacosta hanno un altro desiderio, oltre a scendere in campo per terminare il campionato: giocare la gara di Europa League contro il Siviglia ad agosto e poi chissà, andare il più avanti possibile nella competizione europea.

Entrambi però sono stati tenuti fuori dalla lista consegnata il 4 febbraio alla Uefa proprio per gli infortuni e naturalmente non pensando a uno slittamento della competizione europea ad agosto. Dalla lista consegnata a febbraio alle gare che si giocheranno ad agosto passeranno sei mesi: è possibile una nuova apertura delle liste Champions ed Europa League (naturalmente solo con i giocatori registrati in squadra nella stagione 2019-2020), per cambiare i giocatori infortunati o che potrebbero rientrare tra i positivi da Coronavirus.

Al momento resta un’ipotesi e non ci sono certezze, soprattutto perché alcune leghe (come Serie A, Liga, Premier) non hanno ancora dato a Ceferin una risposta ufficiale sulla ripresa dei vari campionati nazionali. Ma l’idea è stata messa sul tavolo, proprio per consentire una ripresa delle competizioni senza defezioni e naturalmente aiutare quelle squadre che con un tuor de force sul campionato e una preparazione atletica accelerata potrebbero rischiare più di un infortunato. Con la riapertura delle liste la Roma potrebbe inserire Zaniolo e Zappacosta per la gara contro il Siviglia, “sacrificando” però due elementi inseriti a febbario. Ogni decisione sarà ovviamente presa a ridosso dell’eventuale comunicazione, valutando la condizione di ogni singolo giocatore. La Uefa pensa ai prossimi passi per ripartire, la riapertura delle liste può diventare più di un’idea. Lo scrive Il Corrieredellosport.it

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Prima Squadra