Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Prima Squadra

Santon: “Il campionato si deve portare a termine”

“Sappiamo che saremo per un po’ di tempo senza tifosi, però il calcio rimane il calcio”

Davide Santon ha parlato a Sport Mediaset della situazione del calcio italiano e la ripresa della Serie A: “Sono d’accordo con Germania e Inghilterra. Da uomo di calcio, penso che questo campionato si deve portare a termine. Il consiglio che posso dare a quelli che devono prendere una decisione importante per tutti è che, almeno noi calciatori, veniamo controllati 24 ore su 24”, le parole del terzino giallorosso.

CORONAVIRUS – “Da questa vicenda, più che cambiato mi sento di dire che da qua in futuro sarò più attento a dove si va, a chi si frequenta. Un po’ di paura ce l’ho avuta, soprattutto nelle prime due settimane di quarantena. C’erano ospedali in difficoltà, tanta gente che si ammalava. Ora siamo ancora tutti a rischio, però con le giuste precauzioni penso che si possa andare avanti”.

LE INIZIATIVE DELLA ROMA – “Sono stati dei gesti fantastici. Mi sono sentito parte di questa città, una città che si è aiutata a vicenda e che mi ha fatto capire che tutti insieme si può superare qualsiasi cosa”.

Come vedi una possibile ripresa? “Tutto, per un periodo di tempo, non sarà come prima, ma significherebbe tanto, per tante persone. Porterebbe gioia, coraggio e divertimento. Sappiamo che saremo per un po’ di tempo senza tifosi, però il calcio rimane il calcio”.

1 Commento
Subscribe
Notificami
guest

1 Commento
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Prima Squadra