Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Rassegna Stampa

Roma, agosto il mese della verità. E per il ruolo di ds spunta Burdisso

Nel mese in arrivo la Roma ha bisogno di risposte certe per il futuro

Agosto sarà il mese della verità, tutti sono convinti che in questo mese la società passerà di mano. L’unico interlocutore in grado di chiudere in tempi brevi resta Friedkin, che ha già presentato tre offerte e completato la due diligence, che dovrebbe solo aggiornare, un’operazione che impegnerebbe i nuovi acquirenti per diversi mesi. Intanto la società è alla ricerca di un nuovo dirigente sportivo per la prossima stagione, considerato che l’addio di Morgan De Sanctis è vicino. Con Petrachi si andrà di fronte al tribunale civile, con la società giallorossa che punta alla risoluzione del rapporto per giusta causa.

Il sogno resta Paratici, ma la Roma valuta anche il profilo di Burdisso, attuale ds del Boca Juniors, con il quale ha mantenuto buoni rapporti. Intanto Pedro ha giocato la sua ultima partita con il Chelsea e presto si trasferirà nella Capitale. In caso di addio di Smalling un altro volto per la Roma potrebbe essere Vertonghen, monitorato anche da Inter e Atletico Madrid. Per altri arrivi invece bisognerà aspettare le cessioni dei tanti giocatori che non rientrano più tra i piani di Fonseca. Lo scrive “Il Corriere dello Sport”.

3 Commenti
Subscribe
Notificami
guest

3 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Rassegna Stampa