Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Calciomercato

Cairo allontana Sirigu dal mercato: “Ce lo teniamo stretto”

Il patron del club granata, durante la presentazione del nuovo tecnico Giampaolo, ha voluto chiarire la sua posizione su una possibile cessione del portiere

Il presidente del TorinoUrbano Cairo, durante la presentazione del nuovo allenatore granata, Marco Giampaolo, avvenuta nella giornata di oggi, ha risposto ad alcune domande dei cronisti in cui, tra le altre cose, ha fatto anche il punto sul calciomercato. Il patron ha sostanzialmente respinto ogni possibilità che il portiere del Torino Salvatore Sirigu lasci la squadra, allontanando così le voci di mercato che lo vedevano prossimo a vestire la maglia della Roma, come sostituto di Pau Lopez vicino a lasciare la Capitale. Queste le sue parole.

Quanto tempo avrà Giampaolo?
“Tutto quello che gli serve, lo abbiamo preso per un lungo ciclo. E non è vero che dobbiamo prendere sei giocatori: leggo del portiere, ma noi abbiamo Sirigu e lo teniamo stretto. In attacco abbiamo Belotti, Zaza e Iago e un attaccante non ci serve. In difesa? Li abbiamo già i centrali. E poi abbiamo rinnovato Ansaldi, preso Rodriguez, c’è Singo che ha grandi prospettive, c’è Aina che per Giampaolo ha grandissime qualità. Ci serve un play, una mezzala e magari un esterno destro, ci manca il 15 per cento della rosa perché dobbiamo prenderne soltanto tre. Anche in mediana siamo messi bene, con Baselli che sta recuperando e Meité che è qui con noi”.

6 Commenti
Subscribe
Notificami
guest

6 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Calciomercato