Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Prima Squadra

Pastore: “Il PSG è uno dei migliori club d’Europa. Mi sarebbe piaciuto giocare in questa squadra”

Roma

L’esterno argentino parla della sua ex squadra in vista della finale di questa sera che vedrà i francesi contro il Bayern Monaco

Javier Pastore, giocatore della Roma arrivato in giallorosso nel 2018 dal Paris Saint-Germain, ha rilasciato un’intervista al quotidiano L’Equipe dove ha parlato della squadra transalpina e della finale di Champions League. Queste le sue parole:

“Decisi di venire qui (a Roma, ndr) perché lo vedevo come un progetto per il futuro.  Quando torno a vedere i ragazzi, sono molto orgoglioso del miglioramento che c’è stato: prima era tutto molto semplice, ora è uno dei club migliori d’Europa. Mi sarebbe piaciuto giocare con questa squadra.  E’ stato un addio sia voluto che indesiderato. Dal punto di vista calcistico, sentivo di dover cambiare club perché non mi sentivo più importante. Sapevo che erano arrivati giocatori più forti di me e non potevo aspettare che un ragazzo fosse stanco o infortunato per giocare. D’altra parte mi sarebbe piaciuto restare perché il presidente mi propose altre tre o quattro anni di contratto e questo mi aveva tentato”. Sulla finale tra Psg e Bayern: “Il Paris ha ben in mente la strada da seguire in futuro. Vincere la Champions sarebbe fantastico, ma anche qualora dovesse avere la meglio il Bayern rimarrebbe comunque un grande successo”.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Prima Squadra