Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Rassegna Stampa

Zaniolo si rialza. Operazione ok: “Innamorato folle della Roma”

Un fisioterapista di fiducia del professor Fink lo seguirà nella Capitale

Il volto era sorridente e il peggio ormai è alle spalle. Zaniolo il periodo di down psicologico l’ha superato e da ieri anche di più. L’operazione al crociato è perfettamente riuscita e per i tempi di rientro ci sarà da lavorarci su e da capire come e quando accelerare. Il consiglio del professor Fink è quello di prendersi più tempo possibile, addirittura fino a 9 mesi per essere sicuri. A giugno c’è l’Europeo e Zaniolo vuole esserci. Dopo l’intervento ha acceso il telefono ed ha iniziato a vedere un fiume d’amore e il sorriso gli è subito tornato: “Inizia il conto alla rovescia! Un grosso abbraccio a tutti quelli che anche con un piccolo messaggio mi hanno scritto come stavo. Da ora conta alla rovescia per tornare a fare ciò che amo e cioè giocare con la maglia della Roma ed esultare insieme a voi. Sempre forza Roma, innmorato folle di questa maglia!!!“.

Il dottore della Roma, Massimo Manara, è tornato ieri in città, mentre col giocatore è rimasto il fisioterapista Marco Esposito. Zaniolo resterà ad Innsbruck fino a venerdì prossimo poi vedrà se prolungare ancora qualche giorno. Nella Capitale verrà anche un fisioterapista di fiducia del professor Fink che lo seguirà. Lo scrive La Gazzetta dello Sport.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Rassegna Stampa