Resta in contatto

Prima Squadra

Caos Diawara: la Roma rischia lo 0-3 a tavolino con l’Hellas Verona (FOTO)

Clamoroso per il club giallorosso: il guineano non presente in lista

Caos Roma. Il club giallorosso, secondo quanto riporta Gazzetta.it, rischia la sconfitta per 3-0 a tavolino nella partita di sabato contro l’Hellas Verona (terminata 0-0). Il motivo sarebbe una questione legata a Amadou Diawara.

Il centrocampista guineano classe ’97 (23 anni compiuti a luglio) non avrebbe potuto scendere in campo, perché nella lista dei 25 calciatori consegnata dalla Roma non è stato inserito negli Over 22. Nella scorsa stagione l’ex Napoli non era in lista in quanto i calciatori Under 22 consentiti in numero illimitato in Serie A, mentre quest’anno sarebbe dovuto essere inserito. Diawara è quindi sceso in campo al Bentegodi con questo status, irregolarmente. Ora la Roma aspetta di capire cosa succederà: i precedenti non sorridono ai giallorossi (nel 2016 il Sassuolo perse a tavolino per aver fatto giocare Ragusa che non figurava tra i 25).

Tuttavia, la Roma è pronta a fare ricorso: l’errore è in buona fede e, inoltre, i giallorossi hanno altri 4 slot liberi tra gli Over 22 in cui poter inserire Diawara. La tesi difensiva sarà questa, qualora il risultato non venisse omologato e dovesse essere disposto lo 0-3 a tavolino. Ma la svista rischia di pesare.

Giallo sul sistema alert

Dalla Lega fanno sapere che proprio quest’anno è entrato in azione un nuovo sistema che comunica con un “alert” eventuali errori nelle liste alle società. Dagli uffici della Lega stessa trapela che l’alert sia stato regolarmente inviato agli uffici di viale Tolstoj, ma d’altra parte la Roma sostiene di non averlo ricevuto.

20 Commenti
Subscribe
Notificami
guest

20 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Prima Squadra