Resta in contatto

Rassegna Stampa

Il piano di Friedkin: Allegri e Paratici

Il piano di Friedkin prende corpo

Nella Roma non si mette in discussione Paulo Fonseca per il pareggio alla prima giornata contro l’Hellas Verona, ma la società continua a riflettere sul suo futuro, già in bilico in estate quando i Friedkin si sono insediati al posto di Pallotta. Al portoghese viene contestata la condizione atletica insufficiente del gruppo: troppo brevi gli allenamenti quotidiani. Fonseca sa di dover portare risultati nel breve termine per tenersi il posto e, per questo, chiede il ritorno di due giocatori esperti: Smalling e Kalinic.

Intanto però, a Trigoria hanno individuato il prossimo direttore sportivo, con Fienga che ha scelto Paratici. L’attuale dirigente della Juventus dovrebbe liberarsi da Torino a fine ottobre. Per la panchina sarebbe pronto Allegri, nonostante i suoi rapporti non idilliaci con Paratici, ma in alternativa viene anche tenuta in considerazione l’ipotesi Sarri. Lo scrive “Il Messaggero”.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Rassegna Stampa